Google+ Followers

lunedì 31 marzo 2014

Intervista allo scrittore Marco Roncalli

Intervista allo scrittore Marco Roncalli, pronipote di Papa Giovanni XXIII (suo nonno era un fratello minore del popolare Pontefice).

Il 4 novembre del 2008  si è ricordata a Sanremo una figura segnata nei cuori e nel ricordo  di tanti sanremesi Padre Semeria, che sempre nel corso della sua vita dedicata all’apostolato e alla solidarietà mantenne salde le radici con la sua Coldirodi, frazione di Sanremo. Roberto Italo Zanini ha tenuto la conferenza su:” Padre Semeria, carità e Modernismo. E' stato presentato il libro:” Padre Semeria, destinazione carità.” Hanno partecipato Marco Roncalli, Angela Calvini Alberto Guglielmi, Padre Giura dell’ordine dei Discepoli di Gesù,  Suor Elvira Econimo la Superiora dell’Istituto padre Semeria di Coldirodi, un esempio di fede e carità che da decenni  ha dato aiuto e sostegno a tante fanciulle.
Una semplice, chiara e avvincente biografia di un’affascinante figura di sacerdote del secolo scorso. «Padre Semeria? Chi non lo conosce oggi? – scrive di lui Edmondo De Amicis – È attualmente il più celebre oratore sacro d’Italia, il più forte genio filosofico del clero italiano. È il più popolare rappresentante di quella evoluzione verso le idee moderne che viene effettuandosi nel clero colto. Un vero prodigio di lavoro e di eloquenza».
Ma non era soltanto un affascinante predicatore, nel cui cuore ardeva il fuoco dello Spirito, attraendo al suo pulpito ogni categoria di persone; era anche un grande apostolo della carità, che esercitò con mirabile eroismo soprattutto a favore dei bambini orfani della Grande Guerra: «Sono povero, voglio vivere povero, voglio lavorare per i poveri», diceva. Si definiva «il commesso viaggiatore della carità», perché era sempre in movimento per tutta l’Italia e anche all’estero per reperire aiuti a favore della sua “Opera”.
L’attitudine a porsi in ginocchio di fronte alle esigenze del prossimo, è una delle chiavi di lettura della sua vita. «Andiamo!», fu l’ultima sua parola sul letto di morte: era davvero pronto ad andare incontro al suo Signore, accompagnato dalla grande schiera dei suoi assistiti.

Nessun commento: